Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

NOTTE DI PAURA | Fulmini e saette illuminano le città: danni e allagamenti in tutta la provincia. I VIDEO

23 / 09 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Cielo scuro, illuminato solo da lampi e fulmini: moltissimi cittadini, sono stati svegliati nel cuore della notte da un fortissimo temporale. Pioggia che scende giù a secchiate e tuoni da fare spavento. E basta aprire i social per scoprire che a svegliarsi é stata mezza città.

Notte di devastazione in tutta la provincia di Caserta per l’ondata di maltempo che ha flagellato diverse aree. Un nubifragio breve ma molto intenso che non ha provocato danni ingenti soltanto perchè a quell’ora nessuno era in strada. Poco dopo le 3 di notte una vera e propria bomba d’acqua si è abbattuta su Terra di Lavoro.

Decine di chiamate ai vigili del fuoco, mentre la condanna dei danni è ancora parziale. A Marcianise si sono allagati i quartieri di San Simeone e Loriano, all’altezza di viale della Vittoria. A Capua invece è venuto giù, a causa del vento, un albero all’incrocio tra via Pomerio e via Tifatina. Altri crolli di arbusti sono stati registrati a Brezza e in altri Comuni del Basso Volturno. Problemi nella vicina Cancello Arnone dove alcune abitazioni sono rimaste senza corrente.

In ginocchio anche la Valle di Suessola: tombini saltati a Botteghino, mentre il sottopasso di Cancello si è allagato trasformandosi in una trappola per molti automobilisti.

Paura anche nell’agro aversano: allagamenti sono stati registrati nel centro di Lusciano, a Parete e nella zona industriale di Teverola. Strade inondate d’acqua a Casal di Principe. I fulmini hanno illuminato a giorno diverse aree: per molti casertani è stata una notte insonne, per altri un risveglio problematico con garage pieni d’acqua e alcune strade impraticabili.

 

MALTEMPO TEMPORALI ALLAGAMENTI
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.