Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Taekwondo Caserta sale sul podio conquistando 32 medaglie al campionato interregionale di forme

26 / 05 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una giornata trionfale quella che ha visto la squadra del Taekwondo Caserta impegnata nel campionato interregionale di forme a Maddaloni ottenere uno dei migliori risultati di questa stagione classificandosi prima assoluta tra le 23 società partecipanti conquistando 17 medaglie d'oro, 8 d'argento e 7 di bronzo che pertanto l'hanno vista rappresentata sul podio un totale di 32 volte con altrettanti atleti in una competizione in cui di atleti ce n'erano "appena" 372. Un risultato fortemente voluto dai ragazzi del maestro Fusco che ripaga di tutti i sacrifici fatti nelle ultime tre settimane, delle rinunce, dei rimproveri subiti per questa o quella disattenzione. Risultato che ha ancora più valore poiché ottenuto superando squadre di grande tradizione nella specialità delle forme tra le quali ricordiamo i due centri del responsabile di forme regionale e nazionale e di quello del responsabile degli arbitri di forme. Oltre naturalmente ad altre squadre notoriamente molto valide tra cui le altre della provincia di Caserta e le tante squadre di Napoli e Salerno. Ma andiamo con ordine: il primo oro arriva proprio dai più piccoli, già con la prima categoria in gara, quella degli "esordienti B" (6/7 anni) 4 direzioni, che vede vincitore Ernesto Della Marca della nuova sede del Backstage Dance Studio di Arienzo, che con grande sicurezza e tecnica superiore rispetto ai pochi mesi di pratica del Taekwondo, vince eliminatorie, quarti, semifinali e infine la finale dando il via a una serie lunghissima di successi. Le medaglie d'oro si susseguono con Luca Rossi anche lui negli "esordienti B" seconda forma e poco dopo con Alida Costa "esordienti A" (8/9 anni) nella settima forma. Un altro oro lo conquista Denise D'Addio nei "cadetti B" (10/11 anni) terza forma. Altre 3 medaglie d'oro nei "cadetti A" (12/14 anni) vengono da Francesco Barattiero nella quinta forma che supera la semifinale e si ripete in finale, Lucia Martina Mauriello che vince la finale della settima forma con giudizio unanime degli arbitri e Aurora Lino che nella gara per cinture nere in cui si eseguono 4 forme, passa agevolmente la semifinale con la settima forma e poi in finale trova la sua compagna di squadra Martina Heluani con cui dà vita a uno scontro fratricida con l'ottava forma e il Koryo (forma per cinture nere) e si aggiudica l'oro. Intanto arrivano medaglie di metallo diverso, ma sempre importanti per l'intensità e la dedizione con cui vengono conquistate. Bellissimi infatti gli argenti dei "cadetti B" Gianmaria Cenname - della sede di Camigliano presso il centro Alex Club - nella prima forma, Vitalina Kucher nella seconda, Simone Rossi nella quarta e Morgan Milone nella quinta. Tutti sbaragliano gli avversari nei tre turni preliminari, arrendendosi solo in finale contro atleti solo un po' più precisi. Altri 3 argenti nei "cadetti A" con un bravo Alessio Tornese nella prima forma che passa 3 turni contro altrettanti avversari ma non riesce a ripetersi in finale, Rosario Picozzi nella quarta forma e, come già detto, Martina Heluani che perde la finale contro la sua compagna di squadra e amica Aurora. Le medaglie di bronzo sono negli "esordienti A" di Francesco Carangio che supera bene primo e secondo turno ma si ferma in semifinale nella seconda forma, e Antonio Porcaro nella terza che perde in semifinale dopo aver superato i quarti. Terzi anche Gianluca Semeraro nella quarta forma e Michele Esposito nella sesta. Terza infine Chiara Guido nella prima forma "cadetti A" . Dopo la pausa pranzo si passa poi agli junior e arrivano subito le prime medaglie d'oro con Nicola Dresia nella terza forma che vince quarti, semifinali e si aggiudica la finale con una buona sicurezza e padronanza delle tecniche. Prima Erica Saccone nella settima forma che supera la semifinale e si impone con grande autorevolezza anche in finale. Primo posto e oro - come al solito per lei - anche per Roberta Desiderio nell'ottava forma che in finale ha nettamente la meglio sulla pur brava avversaria. Argento per Matteo Mariniello che nelle cinture nere 2° dan passa la semifinale ma deve accontentarsi della seconda piazza per aver perso l'equilibrio durante l'ultima forma. Tocca infine ai senior che non falliscono un colpo e non lasciano niente a nessuno: 5 ori e 2 bronzi su 7 "senior A" (18/35 anni) e 2 ori su due "senior B" (over 36). Nello specifico per i "senior A" oro a Riccardo Zimmermann nella quarta forma, a Luca Di Martino nella quinta, nonostante un attimo di incertezza in semifinale che lo ha costretto a fermarsi e ripetere la prestazione, a Ada Sow nella sesta, Oriana Izzo nelle cinture nere 1°dan che finalmente torna alla vittoria disputando una finale convincente e di grande autorità, e a Alessandro Zamprotta nelle cinture nere 4° dan che fa valere la sua eleganza e la tecnica sopraffina non dando scampo a un bravissimo avversario in finale. Le due medaglie di bronzo se le aggiudicano Antonio Benadduce della sede Light Fitness di S. Maria CV nella seconda forma e Ester Sole nelle cinture nere 2° dan che per una incertezza si ferma un istante di troppo perdendo la semifinale. Per i senior B le due medaglie d'oro vanno a Andrea Bernardo anche lui della Light Fitness nelle 4 direzioni e Giovanni Ferraiuolo nelle cinture nere 4° dan. "Una giornata e una prestazione memorabile" - commenta il Maestro visibilmente soddisfatto - "Non avrei potuto chiedere di più a questi ragazzi che in questi ultimi 20 giorni si sono dedicati costantemente e con grande abnegazione a migliorare la loro tecnica e a perfezionare quei movimenti in cui si sentivano meno sicuri. Per questo voglio ringraziare i miei istruttori che mi hanno dato una grande mano, oltre ad allenarsi per sé stessi, in particolare Ester Sole, Alessandro Zamprotta, Giovanni Ferraiuolo e Paolo Pagano e il centro sportivo Easyfitness che ci ospita da oltre 12 anni e che ci ha consentito di allenarci senza problemi anche oltre l'orario consentito. Infine una parola va a chi non ha preso medaglia, ma ha comunque gareggiato dando il meglio e portando alto il nome della nostra squadra. Anche a loro va il mio ringraziamento e la promessa che andrà meglio la prossima volta."

 

caserta taekwondo sale podio 32 medaglie campionato interregionale di forme
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.