Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Vertice al Ministero sul tribunale: resterà sede di tutti gli uffici giudiziari

15 / 11 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Santa Maria Capua Vetere resterà la sede di tutti gli uffici giudiziari”. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Antonio Mirra in virtù dell’esito positivo del tavolo che si è tenuto questa mattina presso il Ministero di Giustizia. A discutere di edilizia giudiziaria erano stati convocati dal Capo di Gabinetto del ministro il presidente del Tribunale, il procuratore della Repubblica, il presidente della Corte di Appello, il procuratore generale, il provveditore alle opere pubbliche, l’Agenzia del Demanio, la Regione Campania, il sindaco di Santa Maria Capua Vetere e il presidente dell’Ordine degli avvocati. “La nostra città - ha dichiarato il primo cittadino - ha ricevuto piene rassicurazioni dal Ministero, nella persona del capo di Gabinetto Giovanni Melillo, che ha esplicitato la ferma volontà dell’amministrazione della Giustizia che resti Santa Maria Capua Vetere la città sede degli uffici giudiziari”. Durante il vertice a Roma, le istituzioni presenti hanno elaborato un percorso che si concretizzerà in due linee di interventi che riguardano appunto l’edilizia giudiziaria. La prima, di breve periodo, che si svilupperà in tre diversi step ed una seconda di medio-lungo periodo che riguarderà tutta la definitiva allocazione degli uffici giudiziari, a seguito di una valutazione di tutte le strutture disponibili sul territorio cittadino, per la realizzazione della cittadella giudiziaria al centro di Santa Maria Capua Vetere. Per quanto concerne la prima linea di interventi, quella di breve periodo da concretizzarsi nei prossimi mesi, sono previsti tre diversi momenti: l’attivazione di tutte le procedure per la ripresa dei lavori all’ex caserma Mario Fiore e il completamento degli stessi nei 7 mesi successivi; la rimozione dei marmi dall’edificio sede del Tribunale penale in piazza della Resistenza e la sistemazione della parte esterna; il trasferimento di una parte degli uffici ubicati al quinto piano del Tribunale penale presso l’ex casa comunale, i cui lavori intanto sono in fase di completamento. “Abbiamo più volte ribadito - ha spiegato il sindaco Antonio Mirra - sia l’assoluta importanza del mantenimento della sede del Tribunale a Santa Maria Capua Vetere, sia la piena disponibilità alla concessione del palazzo sede del Tribunale penale e dell’ex casa comunale. L’incontro odierno ha rappresentato un momento di estrema importanza per le ferme rassicurazioni da parte del capo di Gabinetto circa la volontà dell’Amministrazione di affrontare e risolvere le importanti problematiche relative all’edilizia giudiziaria sul nostro territorio, utilizzando beni comunali e demaniali”. Piena soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del consiglio dell’ordine degli avvocati Carlo Grillo, rispetto a quelle che erano le preoccupazioni emerse alla vigilia del confronto.

 

 

santa maria capua vetere vertice ministero tribunale uffici giudiziari
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.