Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Dopo 150 anni Santa Maria Capua Vetere perde la Conservatoria. Iniziato il trasloco

10 / 09 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Dopo aver perso il Conservatorio, la facolta' di Psicologia e finanche il secolare Tribunale, l'amministrazione comunale di sinistra Mattucci, Di Muro, Stellato fa perdere alla nostra citta', dopo ben 150 anni, anche gli importanti uffici della Conservatoria di viale Kennedy". Lo affermano in una nota Salvatore Mastroianni (Ncd) e Paolo De Riso (Nuovo Psi) commentando il trasfertimento da Santa Maria Capua Vetere a Caserta. "Tali indiscutibili risultati negativi sono il semplice frutto di un'Amministrazione comunale che a tutti i livelli, provinciale, regionale e nazionale, evidentemente dimostra nei fatti e non a chiacchiere di non aver nessun peso specifico dal punto di vista politico. Infatti parimenti completamente evanescenti sono stati, fino ad oggi, anche gli interventi sia della parlamentare sammaritana del PD Camilla Sgambato, che quello del neo consigliere regionale di sinistra Luigi Bosco che, all'inizio dell'estate, avevano  annunciato il loro pesante interessamento sull'importante vicenda cittadina. Pertanto, dopo quasi cinque anni di Amministrazione della triade Mattucci Di Muro Stellato, la citta' risulta essere sempre più povera di uffici e di istituzioni pubbliche, a fronte delle imposte comunali pagate dai cittadini che, al contrario, risultano essere invece sempre più pesanti ed insostenibili per le famiglie sammaritane".
santa maria capua vetere trasloco conservatoria caserta 150 anni sede
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.