Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Prima notte in carcere per Cosentino. Lunedi` non sara` in tribunale a Santa Maria Capua Vetere

16 / 03 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La prima notte in carcere è andata. Per Nicola Cosentino l'alba è arrivata molto presto, anche perchè il sonno è stato molto disturbato. Il pensiero di essere lontano da casa, rinchiuso dal cemento e le sbarre del carcere di Secondigliano non hanno conciliato il sonno. L'ex sottosegretario Pdl dovrà trascorrere nella sua cella almeno una settimana, visto che l'udienza al Riesame per la richiesta di scarcerazione presentata dai suoi avvocati sarà discussa giovedì 21 marzo. Ma lunedì, così ha deciso, Cosentino non lascerà il carcere per presenziare all'udienza del processo a suo carico in corso a Santa Maria Capua Vetere. E' possibile che Cosentino, nella sua veste di detenuto, abbia fatto questa scelta per non subire i flash dei fotografi e le domande dei giornalisti. Sarebbe la prima volta, dopo 36 udienze in cui l'ex coordinatore campano del Pdl e' stato quasi sempre presente e non ha mai fatto una dichiarazione spontanea. Il processo e' iniziato il 10 marzo del 2011 e si sta celebrando davanti ai giudici Giampaolo Guglielmo e Luigi D'Angiolella, del tribunale di Santa Maria Capua a Vetere. Il documento firmato da Cosentino e' stato trasmesso alla cancelleria del gip, della procura di Napoli e del collegio giudicante. Da oggi potra' ricevere la visita del cappellano del carcere, Don Michele della parrocchia di Scampia
nicola cosentino in carcere arresto prima notte prima notte santa maria capua vetere
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.