Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il tribunale di Santa Maria CV da Murat alla Cancellieri, anche i Lions puntano l`attenzione sulla `rivoluzione`

14 / 02 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Al Salone degli Specchi del Teatro Garibaldi, giovedì 27 febbraio,con inizio alle ore 17,30, incontro sul tema: “Tribunale: da Murat alla Cancellieri” organizzato dal club lions locale.  Alla manifestazione interverrano il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro, Giancarlo De Donato, Presidente del Tribunale, Alessandro Diana, Presidente Ordine Avvocati Santa Maria Capua Vetere, Angelo Raucci, Presidente Camera Penale. In ricordo del senatore Pompeo Rendina – primo presidente e fondatore del Lions Club sammaritano – interverrà l’avvocato Giuseppe Stellato. “Giuseppe Bonaparte, re di Napoli, - ha spiegato con dovizia di particolari Gaetano Cenname, presidente del Lions club sammaritano e promotore del service - suddivise il regno in tredici province ed assegnò a Santa Maria Capua Vetere il ruolo di capitale della provincia di "Terra di lavoro", stabilendo, ancora, che ogni provincia avesse un Tribunale, cosa che si realizzò con il suo successore Gioacchino Murat. E' per questo motivo che Santa Maria Capua Vetere viene, spesso, definita la "città del foro". Così comincia una storia che ancora oggi dura e "fa"  la vita della città. Tanto – continua Gaetano Cenname - che ancora oggi si dice: “Santa Maria e il tribunale o Santa Maria é il tribunale?”. L’incontro vuole essere una riflessione di approfondimento in un momento, quello del di riordino delle sedi giudiziarie voluta dal ministro Cancellieri, che può essere proficua per tutti”.
santa maria capua vetere tribunale gioacchino murat cancellieri cancellieri giustizia
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.