Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TRAGEDIA ALLA METRO | Soldatessa casertana si spara al petto: in una lettera le motivazioni del suicidio

17 / 12 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una soldatessa trentenne, di Vitulazio, Caterina Glorioso, in servizio per ‘Strade sicure’ nella Capitale già da qualche mese, si e’ tolta la vita questa mattina all’interno della stazione metro Flaminio, a Roma. Caterina era nell’Esercito da cinque anni e precedentemente aveva prestato servizio a Piacenza nel II Reggimento Pontieri, avrebbe utilizzato un’arma in dotazione. La soldatessa si è sparata al petto con un’arma in dotazione nel bagno della stazione della metro A Flaminio di Roma, questa mattina alle 8:45 circa.

Ad accorgersi di quanto era appena accaduto, una collega militare che era di servizio con la vittima nell’ambito del pattugliamento delle stazioni per il dispositivo ‘Strade sicure’. La collega si è accorta di quanto stava accadendo perche’ ha udito lo sparo provenire dai servizi della stazione e ha immediatamente dato l’allarme. Per soccorrere la donna sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco che hanno aperto la porta dei bagni che la soldatessa aveva chiuso a chiave.  

 

LEGGI ANCHE: IL POST DI CATERINA | La soldatessa forse suicida per amore: "Le donne belle sono quelle felici"

 

Spari metro Flaminio: la soldatessa suicida si chiamava Caterina Glorioso

Caterina ha lasciato una lettera di 15 pagine per spiegare i motivi del suo tragico gesto. All'origine ci sarebbero ragioni personali. La lettera è ora al vaglio del pm e del procuratore aggiunto Nunzia D'Elia che ha aperto un fascicolo in cui, come avviene in questi casi, si ipotizza il reato di istigazione al suicidio. 

Sul posto il magistrato di turno. E su Facebook arrivano i primi messaggi di ricordo. Giovanna Perileri, sua amica, la ricorda così: “Voglio ricordarti cosi..sempre sorridente… Perché Caterina? … Che la terra ti sia lieve.. Dai tanta forza a mamma, papà, tuo fratello e la tua amatissima Serena”. Francesco Di Gaetano scrive, invece: “Non si può morire così … riposa in pace Caterina”.

Caterina Glorioso morta suicidio roma
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.