Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

VERSO LE POLITICHE | Ufficiale Lega: Mastroianni e Vecchione candidati. Lei indagata (poi assolta) nello scandalo del 'Racket del caro estinto'

28 / 01 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ermetica ancora la lista della Lega in Provincia di Caserta. Due giorni fa parlammo del 'Golpe dei colonnelli' degli ex AN (LEGGI QUI) e centrammo sia l' argomento che le dimissioni avvenute oggi dal parte del segretario provinciale della Lega Enrico Trapassi

Oggi abbiamo l' ufficializzazione della disponibilità alla candidatura di Salvatore Mastroianni, consigliere comunale di Santa Maria Capua Vetere, e dell' imprenditrice delle 'Pompe funebri', Matilde Vecchione.

Mastroianni tutti sappiamo chi è, la sua storia, il suo trascoso politico a destra, il suo appoggio attuale all' amministrazione Mirra. 

Anche la Vecchione non è estranea alla politica. Già nel 2010 fu candidata per l' MpA alla Provincia nel collegio di Santa Maria Capua Vetere.

Dal punto di vista imprenditoriale Matilde Vecchione fu accusata con la società “Imprese Funebri Internazionali”, di ricevere somme da destinare a Antonio Chianese (uno dei vertici sanitari dell’istituto di Medicina legale), Cammarota e De Marco nonché si aggiudicavano le esequie che si dovevano realizzare nel territorio di Santa Maria Capua Vetere e rispondere di associazione a delinquere finalizzata a: realizzare la sistematica corruzzione di impiegati dell’azienda ospedaliera “San Sebastiano e Sant’Anna di Caserta”; effettuare illecita concorrenza, operandola con violenza e minaccia nel settore delle imprese funebri del territorio casertano; ripartire secondo criteri territoriali le esequie relative a decessi avvenuti presso l’ospedale di Caserta. Nel 2017 poi definitivamente assolta a causa dell' avvenuta prescizione.

 

 

 

lega salvini candidati salvatore mastroianni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.