Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

4 ARRESTI Commercialista di Caserta arrestato per una tangente a direttore dell'Agenzia delle Entrate

11 / 04 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il commercialista di Caserta Francesco Canzano è stato arrestato insieme al collega Massimo Alfano, all’avvocato Luigi Pelella ed al direttore dell’Agenzia delle Entrate di Genova Walter Pardini con l’accusa di corruzione. I tre professionisti arrestati sono rappresentanti della Securpol, società che si occupa di sicurezza e logistica. L’arresto di Walter Pardini e delle altre tre persone è avvenuto lunedì sera a Recco davanti al famoso ristorante «Da Manuelina». I quattro hanno prima cenato e al termine del pasto c’è stata la consegna della busta con 7.500 euro. Ad attenderli fuori c’erano però gli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Genova. Le indagini sono partite dopo il trasferimento della sede della società da Napoli a Genova senza alcun apparente motivo. L’azienda aveva un contenzioso fiscale con le Entrate in Campania e, secondo gli investigatori, il cambio di sede sarebbe legato alle promesse ottenute da Pardini per un suo intervento sulla pratica in cambio di soldi. Gli arrestati sono Luigi Pelella, 58 anni, avvocato con un passato da funzionario proprio all’Agenzia delle Entrate, esponente di Forza Italia già candidato alle elezioni regionali in Campania nel 2015; Francesco Canzano, 65 anni, commercialista di Caserta; Massimo Alfano, commercialista di Napoli. All’incontro era presente anche il commercialista genovese Stefano Quaglia, indagato per concorso in corruzione. 

caserta tangente agenzia delle entrate arrestato commercialista francesco canzano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.