Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Arienzo invasa dalla mosche, il sindaco al lavoro con Asl e Arpac per trovare una soluzione

01 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Cittadini di Arienzo arrabbiati a causa della massiccia presenza di mosche nelle località Fontanavecchia, Signorindico, Costa e Crisci fanno riaccendere i riflettori su un fenomeno presente da anni ed a cui si cerca di trovare una soluzione definitiva. Il primo cittadino Davide Guida ci tiene a tranquillizzare gli abitanti di quelle zone e fa sapere che dopo gli incontri ufficiali del luglio scorso, avuti con i vertici del Dipartimento dell’Asl di Caserta e quelli dell’Arpa Campania, si stanno susseguendo in queste ore azioni ed indagini che presto porteranno importanti novità a beneficio della popolazione. “Il problema non è di semplice risoluzione – si legge nella nota del sindaco - ma grazie alle indagini in corso le cause che scatenano il fenomeno si stanno circoscrivendo, ed a breve-medio termine si adotteranno una serie di provvedimenti sanitari che riporteranno alla normalità una situazione che esaspera gli abitanti delle zone collinari di Arienzo”.

arienzo davide guida mosche invasione asl arpac
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.